IL PRIMO BLOG SUL POSIZIONAMENTO IMPRENDITORIALE SOLO PER IMPRENDITORI DI AZIENDE A CONDUZIONE FAMILIARE

daniele-rolleri

Ciao… sono Daniele Rolleri.

Ho creato questo Blog per aiutarti ad Accorciare il Tempo della Vendita del Tuo Prodotto e Guidare con Successo l’Azienda di Famiglia Verso la Prossima Generazione.

Dal 2013 sono un imprenditore che applica senza paura, il Metodo Merenda nei suoi business e grazie al mio maestro, appunto Frank Merenda oggi sono considerato dai miei clienti imprenditori un esempio di esecuzione scientifica del marketing in azienda.

Ti scrivo per farti una confessione:

SE HAI GIA’ INVESTITO O STAI PENSANDO DI INVESTIRE I TUOI SOLDI IN AZIONI DI MARKETING E COMUNICAZIONE PER LA TUA AZIENDA…

… FERMATI UN ATTIMO E LEGGI QUELLO
CHE HO DA DIRTI NEI MIEI ARTICOLI…

SCOPRIRAI UNA TERRIBILE VERITA’!

Questo è il primo Blog dedicato all’Imprenditore a capo dell’azienda di famiglia, che vuole essere informato e educato sul Posizionamento Imprenditoriale.

Nel dettaglio, entriamo nelle modalità di Acquisizione Clienti e Fidelizzazione della Clientela, attraverso delle Risorse Gratuite come i 6 video (assolutamente da scaricare prima di navigare sul blog) e tutti gli articoli che pubblico settimanalmente contenenti degli ottimi spunti da applicare per la tua azienda.

Continua a Leggere >

FERRAGOSTO: TEMPO DI BILANCI E DI PROGRAMMAZIONE PER LA FINE DELL’ANNO. BISOGNA RIPARTIRE SEMPRE DAL POSIZIONAMENTO E DAL MARKETING

Ferragosto è la settimana dell’anno in cui si stacca la spina e si corre al mare o in montagna a concedersi del sano e meritato relax dopo un anno di lavoro, fatiche e sacrifici.

Ma noi imprenditori ci conosciamo, non ci stacchiamo mai realmente dalla nostra impresa e anche sotto l’ombrellone iniziamo a ragionare su ciò che abbiamo portato a termine dalla scorsa estate e a pianificare strategie e azioni per la fine dell’anno.

È addirittura cosa comune che proprio in questa settimana con la mente a riposo dalle “scocciature” quotidiane dell’azienda che ci vengono le idee migliori.

Sarà che ci allontaniamo dalla routine e vediamo le cose con un’altra prospettiva…

Continua a Leggere >

AGENZIE DI COMUNICAZIONE CREATIVE E POSIZIONAMENTO: 2 OPPOSTI

Anche oggi mi trovo di nuovo a scontrarmi con la realtà.

Passeggio per strada, navigo in internet, parlo con amici imprenditori e che capisco a mio malincuore che…

SEMPRE PIÙ AZIENDE SI STANNO FACENDO FREGARE DA AGENZIE DI COMUNICAZIONE CREATIVE 

Perchè affermo questo? Perchè sono responsabili di sogni pagati oro e quasi mai realizzati.

La loro colpa è sia quella di adottare strategie a prezzi esorbitanti, puntando solo sulla creatività, spacciandotela per funzionale, senza mai tracciare gli andamenti a livello di ritorno di investimento…

Ma anche e soprattutto, a monte, quella di non lavorare sul posizionamento del brand e dei suoi prodotti in modo da fornire idee che possano entrare in sintonia con la mente dei consumatori.

Il problema di queste agenzie di comunicazione sta quindi nella natura del lavoro troppo fine a se stesso e nella mancanza di una strategia di posizionamento che nasca da un’analisi accurata. 

Personalmente, seguo giorno dopo giorno i lavori e i progetti delle agenzie di comunicazione.

Continua a Leggere >

IL MANIFESTO DEL POSIZIONAMENTO

Come già ho scritto in numerosi articoli precedenti viviamo in un’epoca con paradigmi dell’economia e del commercio profondamente diversi rispetto a quelli di anni fa.

I nostri nonni imprenditori, nonostante tutte le difficoltà dell’epoca, non si trovavano a dover competere con concorrenti o presenti in numerosissimo numero sul mercato e di dimensioni estremamente più grandi di loro per cui con più poteri contrattuali.

MA C’È UN PROBLEMA!

 

Oggi tu imprenditore ti trovi invece a dover far la guerra con i 5/10 competitors della tua zona, con i migliaia del tuo paese e con i milioni del mondo.

Tra questi i clienti possono trovare offerte con prezzi vantaggiosi, percepite in diversa maniera, servizi aggiuntivi diversi e di ogni genere ecc…

Competere in questo contesto economico non è più agevole come quando l’economia non era globalizzata.

Continua a Leggere >

QUANDO MENO È MEGLIO!

Si cantava nel cartone animato Disney de Il Libro della Giungla “Ti bastan poche briciole, lo stretto indispensabile e i tuoi malanni puoi dimenticar.

In fondo basta il minimo, sapessi quanto è facile trovar quel po’ che occorre per campar.

Ripetere dieci volte. Capire. Imparare.

E poi cercare un Baloo con cui improntare un ballo scatenato su due piedi.”

Dietro a queste parole che all’apparenza non sembrano altro che una stupida canzoncina per bambini si nasconde una incredibile verità.

Una verità per la vita ma anche per il business.

La prima parola magica per le PMI in Italia si chiama Focus!

Continua a Leggere >

IMPRENDITORE O PINOCCHIO?

Il percorso personale e professionale dell’imprenditore è caratterizzato da tutta una serie di situazioni positive ma anche molto faticose da gestire.

Credo che il tuo cammino come il mio, imprenditore, sia molto simile a quello di Pinocchio, il famosissimo protagonista della favola di Collodi.

In tanti credono che questa sia una favola per bambini, la realtà è che invece deve essere d’insegnamento per noi adulti.

Nella favola l’elemento fantastico rende sempre tutto più leggero e surreale, e permette di non spaventarsi anche se quel gatto e quella volpe ci ricordano tanto qualcuno che abbiamo incontrato.

Sarei pronto a fare una scommessa: nel tuo percorso professionale ti sei imbattuto in personaggi, clienti e/o fornitori, che hanno cercato di fregarti?

Se sei tra quelli più fortunati hai subito solo un tentativo di truffa, se invece ti è andata male ti hanno proprio spennato e frodato.

Sono convinto che in entrambi i casi sei rimasto segnato.

Continua a Leggere >

“NON SONO UN BLOGGER, IO VENDO / PRODUCO / OFFRO…”

disperato-al-pc

In questi giorni sto lavorando con alcuni miei clienti in 4 giorni di sessione intensiva sulla ottimizzazione del blog e del materiale di marketing educazionale che sta alla base di esso.

Arrivati alla parte pratica del lavoro, ovvero la produzione di articoli scritti da inserire nel blog che parlino dei problemi del loro settore e delle soluzioni che loro sono in grado di offrire, come ogni volta, immancabilmente, mi trovo di fronte la loro faccia basita e perplessa.

Indipendentemente dal fatto che siano imprenditori brillanti (come in questo caso) o imprenditori più tradizionali la reazione è sempre la stessa (in chi più e in chi meno).

Mi sembra quasi di leggere nelle loro espressioni questa frase :“ma io non sono un blogger, io vendo/produco/offro…”.

Questo è un ostacolo che si presenta ogni volta che arrivo a questo punto del lavoro.

IL PROBLEMA È DA PRENDERE SUL SERIO!

L’imprenditore classico è fermamente convinto che il proprio mestiere sia semplicemente quello di vendere prodotti o di offrire servizi.

Nella sua mentalità ciò che conta davvero è stare in azienda (“bottega”) a produrre, a volte addirittura con le proprie mani, o nella migliore delle ipotesi a controllare il processo produttivo.

Non torna a casa soddisfatto dalla propria giornata lavorativa se non è stato fisicamente attivo sulla catena produttiva o se non ha percorso chilometri per qualche appuntamento con qualche potenziale cliente.

Continua a Leggere >